Restaurata Marsina e Sottomarsina

  • Marsina e Sottomarsina
    Marsina e Sottomarsina
  • Marsina e Sottomarsina 2
    Marsina e Sottomarsina 2
  • Marsina e Sottomarsina 3
    Marsina e Sottomarsina 3
  • Marsina e Sottomarsina prima
    Marsina e Sottomarsina prima
  • Marsina e Sottomarsina dopo
    Marsina e Sottomarsina dopo
  • Marsina e Sottomarsina 5
    Marsina e Sottomarsina 5

Marsina verde 
Manifattura, fine del XVIII – inizi del XIX secolo

L’intervento di restauro è stato condotto operando parallelamente su due fronti: quello del consolidamento dei singoli materiali di confezione e quello della conservazione della struttura sartoriale nel suo insieme. Il manufatto tessile è stato sottoposto ad una pulitura minuziosa per la presenza di consistenti depositi di polvere, con micro aspiratori. Trattamenti ripetuti con vapore freddo hanno reidratato il tessuto favorendo il recupero delle gualciture. 

Per il consolidamento dei materiali tessili si è proceduto con tecniche convenzionali a cucito evitando quasi totalmente lo smontaggio, al fine di preservare le cuciture originali. Limature e lacerazioni interessavano essenzialmente la fodera in corrispondenza delle zone di maggiore usura. Il consolidamento è avvenuto  localmente con l’applicazione di supporti in seta e proteggendo queste zone con rete maline trasparente,  fermata a cucito.


Sottomarsina avorio
Manifattura, fine del XVIII

Il tessuto appariva infragilito e disidratato con grandi aloni gialli, anneriti a causa dell’ossidazione, che segnavano la stoffa in corrispondenza del giro manica. Lo strato di polvere è stato rimosso con micro aspiratori. Una reidratazione delle fibre è stata ottenuta tramite l’umidificazione con vapore freddo sul dritto e sul rovescio dei tessuti. Le macchie più vistose sono state trattate localmente con solventi idonei. Il tessuto è stato consolidato a cucito localmente con supporti in seta e applicando delle mascherine in rete di poliestere trasparente sul dritto della stoffa a protezione delle zone più danneggiate. Questa tecnica di consolidamento ha garantito la stabilità dei materiali di confezione assicurando l’esposizione verticale della sottomarsina.


Torna ai restauri


NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo