Restauro Taledda S. Giovanni Battista Ragusa
 

taledda-1    taledda 3    taledda-2    taledda 4

Il Telo Quaresimale in oggetto è costituito da una tela grezza di lino, composta da 11 pannelli ricuciti, in cui si evidenzia una totale assenza della preparazione per la base pittorica, infatti la pittura è stata in origine applicata direttamente sul supporto tessile. Il riconoscimento dei pigmenti prelevati dal manufatto per definire la tecnica di esecuzione ha rilevato la presenza di colori di origine vegetale, minerale. La taledda era in uno stato di degrado molto avanzato, dovuto al luogo di conservazione e all’uso, inoltre  era coperta da uno strato di sporco rimosso a “secco”, con il dipinto ben teso e l’uso di un pennello, mentre i residui sono stati aspirati su entrambi i lati del manufatto. Le macchie localizzate sono state rimosse con la microaspirazione utilizzando una bassa depressione. Il tessuto è stato umidificato gradualmente e nebulizzato con acqua demineralizzata, successivamente la superficie è stata tamponata con carta assorbente. Tra i vari metodi di restauro si è scelto quello  della cucitura come il più rispondente: il materiale tessile è infatti in grado di autosostenersi, opportunamente trattato nelle parti più deteriorate, e può così mantenere quella flessibilità e mobilità che è caratteristica delle taledde. Per consolidare le numerose lacune che interessavano le parti dipinte, sono stati scelti dei supporti parziali in lino simile per consistenza e tessitura al manufatto antico, mediante punto posato. La tintura neutra con selezione cromatica dei supporti parziali è stato l’unico intervento che si sia ritenuto di fare a livello estetico, per far sì che l’immagine riacquistasse, da lontano, la sua unità. Nei materiali impiegati per il restauro del supporto tessile, si è tenuto conto del loro grado di reversibilità, perché sono del tutto rimuovibili dalla superficie. Infine è stata applicata una fodera di cotone per distribuire il peso del manufatto in modo equilibrato e anche delle tensioni del tessuto antico.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo